STET: ARRIVA GRILLO, IL GARANTE CHE NON OSCURA
STET: ARRIVA GRILLO, IL GARANTE CHE NON OSCURA

Torino, 9 giu. - (Adnkronos) - E per una foto con Beppe Grillo l'autista della Stet e' pronto a perdere anche il posto. ''Ne vale la pena -ride contento-. Mia moglie mi ha detto di darti un bacio... Io preferisco la foto''. ''Scatta, scatta'', urla al fotografo abbracciando felice il comico.

L'arrivo di Grillo, rappresentante per delega delle 2.500 azioni del fratello Luigi, (''io non ho avuto il coraggio... Lui le ha comprate alcuni anni fa'') e' gia' un piccolo show. Lo scompiglio, la ressa di fotografi e giornalisti e curiosi e l'allegria lo accompagnano oltre l'austero androne del palazzo di via Bertola dove sta per cominciare l'assemblea della Stet. Le battute si susseguono a ritmi serrati: ''Siete tutti assatanati'', dice ai giornalisti, ''cercate cose esplosive. Io sono qui in buona fede: per curiosita' e per avere risposte. Non per fare il buffone''.

''Sono venuto come garante solo che invece di oscurare voglio far luce''. E ancora ''sono qui in buona fede e' che voi giornalisti rovinerete tutto. Quando traslate... Le cose diventano altre''. (segue)

(Lil/Zn/Adnkronos)