STET: PASCALE - GRILLO IN TV HA PIU' VIS COMICA (2)
STET: PASCALE - GRILLO IN TV HA PIU' VIS COMICA (2)

(Adnkronos) - E ancora al comico che ''non digerisce'' la vendita di notizie e indirizzi (''un'operazione spaventosa della Seat -aveva detto Grillo rivolgendosi agli azionisti- che raccoglie gli indirizzi e poi li vende a vostra insaputa'') risponde che l'Italia e' il paese che vanta il minor numero di consumatori e venditori: rispetto agli Usa rileva il rapporto e' uno a sette, uno a otto. E a proposito di privacy, dice Pascale, sono tante le notizie pubbliche, a cominciare dai dati dalla dichiarazione dei redditi.

Poi Pascale parte all'attacco del Grillo difensore dei deboli: ''questa privacy e' una cosa che i ricchi invocano sempre. Non so se l'azionista Grillo, come comico, vuole difendere i ricchi - si chiede Pascale e aggiunge -forse non si accorge che questa difesa all'estremo della privacy e' una lotta a favore dei ricchi. Chi non e' tanto ricco questi problemi non li sente cosi' acutamente. E' una cosa molto da capitalisti''.

E poi, ricorda ancora Pascale, l'informazione serve anche a far dialogare le persone, offre un servizio sociale ed ha effetti positivi. E' un'espressione della civilizzazione che ha vantaggi e inconvenienti. Da' fastidio qualche volta ma soprattutto ai ricchi. Certo non si puo' tornare alla Russia di 10 anni fa dove non esisteva nemmeno un elenco telefonico.

Non manca un auspicio che Grillo faccia ''interventi piu' divertenti di quelli che ho sentito oggi'' magari in tv.

(Lil-Bdp/As/Adnkronos)