EGITTO: SCONTRI COPTI-MUSULMANI, OTTO MORTI
EGITTO: SCONTRI COPTI-MUSULMANI, OTTO MORTI

Il Cairo, 9 giu. (Adnkronos/Dpa) - Otto persone -sette cristiani copti e un musulmano- sono rimaste uccise in una faida religiosa scoppiata nell'Alto Egitto tra il clan cristiano Tadrous e la famiglia musulmana Abu Gamei nel villaggiuo di Nikheila, nella provincia di Assyut circa 360 chilometri a sud del Cairo. Altre tre persone, due cristiani e un musulmano, sono rimaste ferite nella cruente sparatoria avvenuta in una clinica di Nikheila. Si tratta del piu' grave episodio di violenza religiosa verificatosi in Egitto dal massacro nel maggio del 1992 di 13 agricoltori copti di Assyut.

(Lun/Gs/Adnkronos)