CALABRIA: 'NDRANGHETA, L'OPERAZIONE CARABINIERI A CIRO' (2)
CALABRIA: 'NDRANGHETA, L'OPERAZIONE CARABINIERI A CIRO' (2)

(Adnkronos) - Secondo l'indagine, fu il boss cirotano Nick Aloe, definito in una delle inchieste riguardanti la camorra di Raffaele Cutolo, ''un pezzo da novanta'' della 'ndrangheta calabrese, a consentire insieme al pentito Cavallaro, il salto di qualita' dell'organizzazione criminale cirotana, che da contrabbando di sigarette con i palermitani, si dedico' ad attivita' piu' floride, quali il controllo degli appalti, il traffico di droga, il controllo delle bische clandestine in Toscana, in Lombardia ed in Germania. Dopo l'uccisione del boss Aloe, presero il potere i fratelli Farao.

Le indagini giungono ad evidenziare in tempi piu' recenti il ruolo dei cirotani, capaci di garantire appoggi elettorali nelle ultime amministrative e di riprodurre in Germania il sistema, del taglieggiamento degli operatori economici.

I fermati sono Giuseppe Farao, Silvio Farao, Cataldo De Filippis, Carmine Lettieri, Cataldo Anania, Giuseppe Anania, Salvatore Caligiuri, Martino Cariati, Antonio Crugliano, Costantino Mangeruca, Cataldo Marincola, Cataldo Pirillo, Domenico Greco e Michele Greco. Sono tutti accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso, oltre che di diversi omicidi, estorsioni e vari reati.

(Nsp/Pe/Adnkronos)