SANITA': A 65 ANNI 4 SU 100 NON AUTOSUFFICIENTI
SANITA': A 65 ANNI 4 SU 100 NON AUTOSUFFICIENTI

Roma, 29 giu. (Adnkronos) - All'eta' di 65 anni da tre a quattro italiani su cento sono totalmente non autosufficienti. Il 15-20 per cento ha bisogno di una qualche forma di assistenza specialistica che in circa la meta' dei casi richiede competenze ed interventi complessi ed integrati. Lo affermano Roberto Bernabei ed Andrea Cambieri dell'universita' Cattolica del Sacro Cuore sulla rivista ''Federazione medica'' organo di aggiornamento della Federazione degli Ordini dei medici.

''A 70 anni - dicono i geriatri - la non completa autosufficienza sale a circa il 40 per cento dei soggetti, per interessare oltre la meta' degli anziani ultrasettantacinquenni. Si ha quindi un inevitabile aumentato riscorso alle cure sanitarie che si indirizzera' ovviamente verso le strutture esistenti e pertanto, verra' a gravare in modo improprio sugli ospedali per acuti. I ricoveri impropri ed incongrui degli ultrasessantacinquenni nelle divisioni di medicina generale e geriatria italiane si attestano intorno al 20 per cento. Nelle divisioni di medicina italiane piu' del 50 per cento dei degenti ha oltre 70 anni, non esistendo alternative all'ospedale per acuti''.

''Il problema non e' soltanto italiano - dicono gli esperti - in Gran Bretagna infatti circa il 25 per cento dei posti letto di medicina generale per acuti vengono occupati da pazienti ultrasessantacinquenni, i quali rappresentano pero' solo il 10 per cento della popolazione britannica. In Italia invece, secondo il censimento 1992 ci sono 8.557.000 ultrasessantacinquenni pari al 15 per cento della popolazione e ben 1.877.000 ultraottantenni (3,2 per cento)''.

(Ria/As/Adnkronos)