CGIE: AL VIA A BERLINO IL TERZO MEETING SULL'INFORMAZIONE
CGIE: AL VIA A BERLINO IL TERZO MEETING SULL'INFORMAZIONE

Berlino, 29 giu. (Adnkronos) - Solo attraverso i media si raccorciano le distanze e cadono le frontiere. Cosi' vicini geograficamente, cosi' lontani, perche' ancora tagliati fuori dalla partecipazione diretta agli eventi che riguardano la vita del paese gli italiani d'Europa e Nordafrica si sono dati appuntamento domani a Berlino, citta' simbolo della caduta delle frontiere, per rivendicare il loro pieno diritto all'informazione.

Il meeting, il terzo dopo quelli sullo stesso tema di New York, dedicato alle aree anglofone extraeuropee e di San Paolo, dedicato al continente latino-americano, si prefigge di monitorare l'attuale rapporto tra i mezzi di comunicazione nazionali e le comunita' insediate nel vecchio continente. Il confronto si annuncia serrato. Da una parte ci saranno i rappresentanti del governo, del parlamento e dei principali media italiani e dall'altra i rappresentanti delle nostre collettivita' all'estero e della loro estesissima rete di testate giornalistiche.

La tre-giorni, organizzata dalla Farnesina e dal Cgie, il parlamento degli italiani nel mondo, prendera' il via alle 8,30 al Radisson Plaza Hotel con il benvenuto ai 400 partecipanti dell'ambasciatore d'Italia a Bonn, Umberto Vattani, del portavoce del borgomastro di Berlino, Michael Andreas Butz, del responsabile della Direzione Generale dell'Emigrazione, il ministro Pier Luigi Rachele, del coordinatore della conferenza, Mario Tamponi e del vicepresidente del Consiglio Generale degli Italiani all'estero, Lorenzo Losi. (segue)

(Jac/Gs/Adnkronos)