COREA DEL SUD: ALMENO 27 I MORTI, 690 I FERITI (NUOVO)
COREA DEL SUD: ALMENO 27 I MORTI, 690 I FERITI (NUOVO)

Seul, 29 giu. (Adnkronos/Dpa) - Sono almeno 27 i morti, 690 i feriti, alcuni dei quali gravi, del crollo di un'intera ala del centro commerciale Sampoong a Seul, nella Corea del sud. La tragedia e' avvenuta intorno alle sei del pomeriggio ora locale, mentre nell'edificio centinaia di clienti stavano effettuando acquisti. Secondo le forze dell'ordine, sarebbero circa 700 le persone travolte dal crollo, sulle cui cause non e' ancora stata data una spiegazione definitiva, anche se le emittenti televisive e radiofoniche hanno avanzato l'ipotesi di una fuga di gas. Successivamente pero' hanno preso a circolare voci secondo le quali dipendenti del centro avevano notato crepe nelle pareti. Se confermate, queste voci avvalorerebbero la tesi di un difetto di costruzione.

Il premier sudcoreano, Lee Hong, ha dato immediate disposizioni per far accorrere sul luogo oltre 1600 poliziotti, vigili del fuoco e soldati per scavare tra le macerie alla ricerca dei superstiti. Sul luogo del disastro sono anche accorse 175 ambulanze ed altri veicoli di soccorso. I giornalisti ed i testimoni presenti hanno descritto scene di orrore, riferendo delle urla e delle richieste di aiuto provenienti da sotto le macerie. I lavori delle squadre di soccorso sono resi piu' difficili dalla polvere e dai gas tossici prodotti dalle sostanze chimiche liberate dal crollo e dai piccoli incendi che si sono sviluppati. Un'altra ala dell'edificio, ancora integra, minaccia inoltre di crollare, rendendo piu' rischiosa e delicata l'opera dei soccorritori.

(Cin/As/Adnkronos)