MESSICO: DIMISSIONI MINISTRO DEGLI INTERNI
MESSICO: DIMISSIONI MINISTRO DEGLI INTERNI

Citta' del Messico, 29 giu. (Adnkronos/Dpa)-Rimpasto di governo in Messico dove il ministro degli Interni, Esteban Moctezuma Barragan, l'uomo del dialogo con gli zapatisti, ha rassegnato le dimissioni. A darne notizia e' stato l'ufficio della presidenza in un laconico comunicato, in cui si precisa che le dimissioni sono state accettate. Lo stesso Barragan non ha voluto rilasciare dichiarazioni per spiegare le ragioni della sua decisione. Il Presidente Ernesto Zedillo ha subito nominato alla guida dell'Interno il governatore dello Stato del Messico, Emilio Chuyaffet Chemor. Che a sua volta ha confermato l'incarico ai rappresentanti del governo che conducono i negoziati con gli zapatisti. Negoziati che riprenderanno martedi' prossimo.

Barragan, 41 anni, in carica dal primo dicembre scorso, aveva diretto la campagna elettorale di Zedillo l'estate scorsa. Considerato l'uomo del dialogo, il 15 gennaio scorso il ministro aveva incontrato il subcomandante Marcos, capo dell'esercito di liberazione nazionale, il leader della rivolta nello Stato del Chiapas, per lanciare le trattative di pace. Una mossa, quella di Barragan annullata dall'offensiva militare lanciata all'improvviso da Zedillo nel Chiapas il nove febbraio.

Chemor, 45 anni, esponente conservatore nel Partito rivoluzionario istituzionale, nelle cui fila milita dal 1969, fu al centro di durissime critiche per il lavoro svolto come direttore dell'Istituto elettorale federale, dal 1990 al 1993. Fu accusato dalle forze dell'opposizione di avere manipolato le liste elettorali per favorire il suo partito alle elezioni presidenziali dell'agosto del 1994.

(Sip/Gs/Adnkronos)