USA-GIAPPONE: L'ACCORDO IN CIFRE
USA-GIAPPONE: L'ACCORDO IN CIFRE

Ginevra, 29 giu. (Adnkronos/Jiji)- All'indomani dell'accordo raggiunto ieri a Ginevra tra Stati Uniti e Giappone sulle automobili, il rappresentante americano per il Commercio Mickey Kantor ha snocciolato una serie di cifre che dovrebbero rendere chiara la portata dell'intesa e il successo di Washington sul ''protezionismo di Tokio''. In base alle previsioni americane, le cinque maggiori case automobilistiche giapponesi dovrebbero incrementare la produzione di automobili nei loro impianti americani, portandola dalle attuali 2,1 milioni di unita' a 2,65 nel 1998. Tali cifre, calcolate dall'amministrazione del presidente Bill Clinton, non sono comunque contenute in un documento formale, ma sono -per dirla con il ministro per il Commercio giapponese Ryutaro Hashimoto, niente di piu' che numeri basati sulle previsioni americane.

Gli unici ''numeri'' realmente previsti dall'accordo -che ha scongiurato in extremis i dazi punitivi del 100 per cento contro 13 modelli di auto di lusso giapponesi- riguardano le quote di importazioni dall'America di componenti per auto, che Tokio raddoppiera', per un equivalente di nove miliardi di dollari in tre anni. E poi i 200 nuovi concessionari giapponesi negli Stati Uniti che si impegneranno nel primo anno di attivita' a vendere automobili americane. Entro cinque anni il loro numero arrivera' a mille.

(Nap/Gs/Adnkronos)