DOSSETTI: ''SIAMO TUTTI FIGLI DI MACHIAVELLI''
DOSSETTI: ''SIAMO TUTTI FIGLI DI MACHIAVELLI''
PRESENTATO IL MOVIMENTO ''PACE E DIRITTI''

Roma, 29 giu. -(Adnkronos)- ''Noi, in questo Paese e soprattutto in quest'ora, siamo discepoli non certo di Cristo, ma neppure di Platone o di Kant: siamo tutti piuttosto figli di Machiavelli''. E' quanto afferma don Giuseppe Dossetti in una lettera inviata al neonato movimento ''Pace e diritti'', presentato questa mattina a Roma nella sede dell'Associazione Stampa Estera. Per l'ex deputato alla Costituente e padre nobile della Democrazia cristiana, la nascita di un nuovo soggetto politico che intende riflettere sui problemi ma ''astenersi dal governo'' va giudicata positivamente: ''Nella situazione attuale italiana proporre una certa astensione dal potere effettivamente esercitato nelle massime istituzioni, non vuole dire ne' astrattezza, ne' tendenza alla fuga dalle responsabilita', ne' un certo manicheismo, che teme di sporcarsi le mani, ma e' solo un tentativo di sanare alle radici certi abiti perversi, radicati e diffusi negli ultimi decenni della vita pubblica nel nostro Paese''.

L'associazione ''Pace e diritti'' e' stata presentata da Raniero La Valle, ex senatore della Sinistra Indipendente, promotore dell'iniziativa che intende occuparsi di pacifismo e diritti sociali. ''Senza nulla togliere ai soggetti politici esistenti, la nostra idea e' quella di creare - ha spiegato - uno spazio non frequentato da loro, lo spazio di una politica distinta dal potere''. All'appello hanno aderito parlamentari, giuristi, giornalisti ed esponenti della societa' civile: fra gli altri il vescovo di Ivrea Luigi Bettazzi, il missionario Arturo Paoli, il costituzionalista Luigi Ferrajoli, Giovanni Franzoni, Franco Gesualdi, Angelo Ruggeri, Graziano Zoni, Michele Del Gaudio, Boris Ulianich, don Luigi Ciotti, Domenico Gallo, Salvatore Senese.

(Pam/Pn/Adnkronos)