ELEZIONI: FINI, CHIRAC E KOHL VOGLIONO PARLARE CON GOVERNO VERO
ELEZIONI: FINI, CHIRAC E KOHL VOGLIONO PARLARE CON GOVERNO VERO

Roma, 29 giu. (Adnkronos) - Quando Dini avra' esaurito il suo compito , dopo il dibattito parlamentare, ''o emerge una maggioranza non piu' numerico-tecnica ma politica, e allora il Paese ha un governo; o non c'e', e allora si va al voto''. Il presidente di Alleanza nazionale, Gianfranco Fini, in un'intervista a 'Panorana' in edicola domani, ribadisce il suo punto di vista sul dopo-Dini: elezioni o un governo basato su una chiara maggioranza politica.

Un'ipotesi, quest'ultima, realizzabile in concreto ''solo se Massimo D'Alema cambia idea e smette di pensare che l'Italia ha bisogno di un governo politico. Se sta fermo dov'e', si va a votare. Con tanti saluti a quelli che fanno la melina con le regole per rinviare sine die le elezioni. Del resto, rispondano a una domanda: quando Dini esaurisce il suo compito, come si affrontano l'emergenza economica, la conferenza su Maastricht, il rientro o meno della lira nello Sme, il semestre di presidenza italiana nell'Ue? Ci andiamo con un governo che dice: sono qui perche' devo fare le regole? A Chirac e a Kohl interessa poco quali regole si da' la politica italiana; vogliono un governo vero, con indirizzi chiari e una strategia riconoscibile. La polemica contro di noi dei francesi, nei giorni scorsi a Cannes, nasce da questo''. (segue)

(Sam/Gs/Adnkronos)