FININVEST: D'ALEMA, DA BERLUSCONI GIGANTESCA PRESA IN GIRO
FININVEST: D'ALEMA, DA BERLUSCONI GIGANTESCA PRESA IN GIRO

Roma, 29 giu. (Adnkronos) - ''Non scherziamo: Berlusconi deve vendere, deve uscire dalla Finivest e affidare i lricavato a un 'blind trust'. Se resta proprietario anche di una piccola quota non cambia nulla. Provo imbarazzo a dover spiegare io, che vengo dal comunismo, questi principi elementari della cultura liberale''.

Massimo D'Alema, in una intervista a 'Panorama' definisce ''una gigantesca presa in giro degli italiani' la trattativa sinora condotta da Silvio Berlusconi sulla Finivest. ''Vendita? -si domanda- noi non ce la beviamo. A me pare che Berlusconi stia cercando di acquisire soci. E se di questo si tratta, non sposta in nulla il problema del suo conflitto di interessi. Se Berlusconi rimane socio della Fininvest, sppure di minoranza, continuera' a sapere benissimo dove stanno i suoi interessi. L'anomalia mostruosa di un uomo politico che possiede meta' dell'audience tv sarebbe rimossa e non risolta se perdesse il controllo''.

''Anche in minoranza -sottolinea D'Alema- si puo' detenere il pacchetto di controllo: basta concordare che i direttori dei Tg continui a sceglierli lui''.

(Pol/Gs/Adnkronos)