MANCUSO: COSTITUZIONALISTI DIVISI SU DIMISSIONI E SFIDUCIA (2)
MANCUSO: COSTITUZIONALISTI DIVISI SU DIMISSIONI E SFIDUCIA (2)

(Adnkronos) - ''Una possibile via d'uscita -continua Ettore Gallo- potrebbe essere una crisi di gabinetto con dimissioni di Lamberto Dini e successivo reincarico allo stesso presidente del Consiglio, che potrebbe decidere di proporre i medesimi ministri ad esclusione del guardasigilli''.

''Il potere di revoca -prosegue- non e' tra le facolta' del Capo dello Stato. Non era cosi' nell'ordinamento monarchico, che prevedeva per il Re il potere di nomina e di revoca del presidente del Consiglio e dei ministri. Non a caso della questione si discusse a lungo all'interno della Costituente''.

Un altro ex presidente della Consulta, Leonetto Amadei, sottolinea che ''non e' scritto da nessuna parte che un ministro sia irremovibile per tutta la durata del governo. Se anche la legge e la Costituzione non lo costringessero, a questo punto sarebbe opportuno che Mancuso si dimettesse. Ha giurato fedelta' allo Stato, rappresentato anche da quel capo dello Stato e da quel presidente del Consiglio che con lui sono ormai in aperto conflitto''.

(Mac/Gs/Adnkronos)