MANCUSO: PPI DISCUTE SU OPPORTUNITA' MOZIONE SFIDUCIA
MANCUSO: PPI DISCUTE SU OPPORTUNITA' MOZIONE SFIDUCIA

Roma, 29 giu. - (Adnkronos) - Nel parterre del palazzo dei Congressi dove stanno per iniziare le assise del Ppi, tra telecamere, fotografi e scambi di saluti, i Popolari di Gerardo Bianco si interrogano sull'atteggiamento da prendere rispetto alla mozione di sfiducia a Filippo Mancuso. Tutti si rimettono alle decisioni dei capigruppo e sottolineano la necessita' di non ostacolare comunque il governo Dini.

''Il problema sara' oggetto di una valutazione attenta del gruppo del Senato -dice Gerardo Bianco- dobbiamo valutare e evitare di minare la stabilita' di governo. Credo tuttavia che decisioni di questo tipo sia meglio prenderle quando il presidente della Repubblica e' in Italia''.

Se per Giovanni Bianchi ''la presenza di Mancuso all'interno del governo e' un vero e proprio tornado'', Roberto Pinza trova che lo strumento della mozione ''non entusiasmi'' anche se ''sara' inevitabili arrivare a queste conclusioni se Mancuso continua a tenere un atteggiamento di contrapposizione a tutte le istituzioni''.

Meno cauti Sergio Mattarella e Rosy Bindi. ''Sarebbe ora che Mancuso se ne andasse -esclama Mattarella- spero che non si arrivi alla mozione e che il presidente del consiglio e la maggioranza che sostiene il governo ci tolgano prima dall'imbarazzo''. ''Certo -aggiunge Bindi- va trovato uno strumento giuridico-istituzionale per risolvere questo grave e serio problema senza pero' minimamente intaccare il lavoro del governo Dini che deve essere portato a termine. Era tuttavia dovere delle forze che sostengono il governo mandare un segnale preciso affinche' il governo Dini trovi la soluzione del problema''.

(Cor/Zn/Adnkronos)