PPI: PROPOSTA SEGNI GIUDICATA NON TEMPESTIVA
PPI: PROPOSTA SEGNI GIUDICATA NON TEMPESTIVA

Roma, 29 giu. -(Adnkronos)- La proposta di riunificazione tra il Ppi di Gerardo Bianco e gli ex democristiani che fanno riferimento a Mario Segni, lanciata proprio oggi dal leader dei Democratici,'', viene giudicata molto interessante e da valutare con grande attenzione dai popolari riuniti a congresso. Tuttavia nessuno di loro se la sente di rinunciare ad una identita' cosi' faticosamente costruita.

''L'appello di Segni va valutato nei nostri organi dirigenti con grande attenzione ed esaminato approfonditamente perche' tutti vogliamo costruire un centro piu' forte'' osserva Gerardo Bianco mentre Giovanni Bianchi non nega che ''ci sono affinita' elettive con forze moderate e di centro all'intero dell'Ulivo: non mettiamo pero' il carro davanti ai buoi. Noi siamo in un cartello che significa una serie di intese e l'abitudine a concordare fatti politici. All'ordine del giorno non c'e' alcuna unificazione''.

In linea Rosy Bindi: ''c'e' bisogno di rafforzare il coordinamento con Segni e con tanti altri, ma questo e' il Ppi''.

(Cor/Pn/Adnkronos)