BERLUSCONI: ''CARI COMUNISTI... MA LA SINTESI E' UN FALSO
BERLUSCONI: ''CARI COMUNISTI... MA LA SINTESI E' UN FALSO
UFFICI STAMPA FI E PDS RITIRANO L'APOCRIFO, DOTTI SMENTISCE

Roma, 7 lug. (Adnkronos) - ''Cari comunisti, so bene che rivolgendomi cosi' a questa platea suscitero' la perplessita' di qualcuno e il clamore di una certa stampa, sempre attenta al pettegolezzo e alla chiacchiera. Lo faccio, nonostante tutto, perche' sono da sempre un uomo franco e sincero che crede fermamente nell'onesta' e nella chiarezza...''. Su carta intestata del gruppo parlamentare di Fi alla Camera, viene distribuita ai giornalisti una sintesi dell'intervento del ''presidente Silvio Berlusconi''. Ma basta un'occhiata per accorgersi che si tratta di un falso. Cosi', la 'prima volta' del leader di Fi al congresso del Pds si tinge di giallo. La sintesi, quattro cartelle scritte fitte, e' arrivata all'ufifcio stampa del Pds nel primo pomeriggio attraverso un fattorino.

Appena verificato il falso, gli uffici stampa della Quercia e di Forza italia hanno diffuso una dichiarazione congiunta nella quale stigmatizzano la ''spregevole ed insieme grottesca iniziativa ad opera di anonimi''. L'ufficio stampa del gruppo parlamentare di Fi conferma che ''nessun documento del genere di quello diffuso e' stato mai redatto da alcun appartenente e/o dipendente del grupo stesso. L'ufficio stampa del congresso Pds ha immediatamente bloccato la distribuzione del falso''.

I due uffici stampa hanno poi ''concordemente stabilito -prosegue la nota- di approntare tutti gli strumenti di verifica per individuare gli autori di questo clamoroso falso, riservandosi di esporre i fatti all'autorita' giudiziaria, competente per le iniziative che si rendessero necessarie''. Subito dopo arriva anche la secca smentita del presidente dei deputati 'azzurri'. Vittorio Dotti, presente al congresso, che parla di un ''ignobile episodio'' e respinge ''il tentativo di coinvolgere il gruppo in questa messa in scena. E, mentre riconferma al Pds, al suo segretario e a tutti i partecipanti al congresso la propria piu' alta considerazione e stima -conclude la nota- si riserva di sottoporre al direttivo del grupo quanto accaduto al fine di assumere le piu' idonee iniziative nelle sedi competenti''.

(Pnz/As/Adnkronos)