PDS: GIORNATA SOTTO IL SEGNO DI VELTRONI E BERLUSCONI
PDS: GIORNATA SOTTO IL SEGNO DI VELTRONI E BERLUSCONI
IN MATTINATA I LEADER STRANIERI E GLI ALLEATI DELL'ULIVO

Roma, 7 lug. (Adnkronos) - Nasce sotto il segno del duplice intervento di Silvio Berlusconi e Walter Veltroni la seconda giornata dei lavori del congresso tematico del Pds ripresi stamane attorno alle 9.30. I discorsi del leader del Polo e del candidato vice premier dell'Ulivo sono in programma per il pomeriggio dopo le ore 17. Ma, nell'attesa, il programma della mattinata e' ugualmente ricco: oltre ai rappresentanti dei maggiori partiti dell'internazionale socialista e del partito socialista europeo, sono in lista gli alleati, anche scomodi, della coalizione che si riconosce nel simbolo dell'Ulivo.

Di seguito interverranno Famiano Crucianelli (comunisti per l'unita') e il verde Carlo Ripa di Meana a cui seguiranno Valdo Spini (laburisti), Mario Segni e Gerardo Bianco, in chiusura della prima parte della giornata. Saltata per la defezione di Achille Occhetto (che avrebbe dovuto presiederla), la tavola rotonda sull'Europa e' stata 'trasformata' in vari interventi che i leader eurosocialisti stranieri pronunceranno dal palco congressuale. Philippe Busquin (leader dei socialisti belgi), Heinz Fischer (presidente del parlamento austriaco) e Lionel Jospin (l'avversario di Chirac per la corsa all'Eliseo) si susseguiranno al centro dei lavori mattutini. Subito dopo e' previsto l'intervento del 'ministro degli esteri' del Pds Giorgio Napolitano. Molto atteso, per la vicinanza alle posizioni di Achille Occhetto, il discorso di Claudio Petruccioli, che dovrebbe parlare attorno a mezzogiorno.

Incerta, invece, la partecipazione di Rocco Buttiglione che, assente ieri, dovrebbe farsi vedere alla Fiera di Roma in giornata. Infine Bossi: il leader dei leghisti e' atteso per domani, giornata in cui e' parlera' anche Romano Prodi.

(Ruf/Gs/Adnkronos)