PDS: MONTESANO, BERLUSCONI ''CARENTE'' SULL'AUDIOVISIVO
PDS: MONTESANO, BERLUSCONI ''CARENTE'' SULL'AUDIOVISIVO

Roma, 7 lug. (Adnkronos) - Deludente in materia di comunicazione: questo, in sintesi, il giudizio di Enrico Montesano sull'intervento di Silvio Berlusconi al congresso del Pds. L'attore e eurodeputato Progressista conversa con Gianni Mina' subito dopo la fine dell'intervento del leader di Forza Italia. E' poco convinto di come Berlusconi ha affrontato i temi caldi dell'informazione e dei mass media: ''ho notato -dice- l'assenza nel discorso del Cavaliere del problema dell'audiovisivo, dell'antitrust, delle pari condizioni, del pluralismo nell'informazione e dei mezzi di comunicazione. Pensavo che dicesse qualcosa alla platea su questi argomenti, ora che c'e' il 'tavolo'... in quseto mi e' sembrato un po' carente''.

Da uomo di spettacolo e di comunicazione, Montesano non da' eccessiva importanza all'atmosfera un po' fredda che ha circondanto l'intervento di Berlusconi all'assise della Quercia. ''La platea -e' il suo commento- e' stata estremamente attenta e corretta, non ha dato segni ne' di approvazione, ne' di disapprovazione. D'altronde lui e' il leader di un partito di opposizione, di un partito avversario che viene qui e parla dal suo punto di vista. Mi sembra che la nostra platea- afferma ancora Montesano- i nostri delegati si siano comportati veramente con uno stile 'all english'...''.

Interpellato dal cronista, Montesano all'inizio si schernisce e sorridendo dice che vuole osservare il silenzio stampa perche' spera ''che Berlusconi lo faccia lavorare...''. ''Spero -dice sorridendo Montesano prima di rilevare le carenze nel discorso di Berlusconi- che dica una buona parola a Al Walid, a Murdoch, anzi lo sapete che can che abbaia non Murdoch?...''.

(Val/Zn/Adnkronos)