REGOLE: BERLUSCONI, SERVONO ISTITUZIONI NUOVE (3)
REGOLE: BERLUSCONI, SERVONO ISTITUZIONI NUOVE (3)
IL POLO, IL 'TAVOLO', LA GENTE E LA MAGISTRATURA

(Adnkronos) - Nella situazione italiana, Berlusconi vede segnali di allarme, ma anche alcuni segnali positivi che, dice, ''danno fiducia e speranza''. Tra questi ultimi, la coesione mantenuta dal Polo delle Liberta'. Ma soprattutto la prospettiva delle elezioni anticipate. ''Anche i nostri avversari -spiega- cominciano a capire che la parola deve tornare agli italiani''. Prima, Berlusconi vede ''un agile accordo su certe regole e garanzie, su uno statuto delle opposizioni e sull'accesso delle comunicazioni di massa'', capace di favorire la scelta di un governo di legislatura.

Terzo elemento positivo: ''nell'opinione pubblica si va facendo largo un sentimo laico e liberale'', dice Berlusconi. Un sentimento chel a giudizio del leader di Forza italiana riguarda l'opera della magistatura. ''La gente non sopporta piu' i luoghi comuni, vuole vederci davvero chiaro, difende l'opera di moralizzazione, ma comincia a distinguere, a scegliere, a valutare caso per caso. ed e' sempre piu' dispsota a quella funzione di controllo critico senza la quale il potere di alcuni settori della magistratura inquirente rischia di straripare, con gravi danni per l'assetto democratico e liberale dello Stato''.

(Pnz/Pn/Adnkronos)