RIFORMA LIBERALE: CLUB PANNELLA ESPRIME RISERVE
RIFORMA LIBERALE: CLUB PANNELLA ESPRIME RISERVE

Roma, 7 lug. (Adnkronos) - Angelo Bandinelli, segretario nazionale del movimento dei Club Pannella-Riformatori, manifesta perplessita' su quanto sta emergendo nella Convenzione liberale in corso all'Hotel Parco dei Principi di Roma. ''Molto liberismo e mercato (grazie a Brunetta, soprattutto), un po' di indicazioni di riforme istituzionali (presidenzialismo, turno unico, ecc.) e una spruzzata di arcadia liberale (soprattutto nel messaggio di Scognamiglio) hanno caratterizzato i lavori della mattina alla Convenzione liberale di Ferrara-Pera. Lo stesso Berlusconi non e' sembrato voler dare risposte esaurienti e definitive alle richieste fattegli un po' da tutti i relatori implicitamente o esplicitamente, limitandosi solo a chiedere governi che governino e un Parlamento che controlli'''. E' quanto afferma Angelo Bandinelli segretario nazionale del movimento dei Club Pannella-Riformatori.

''Nulla ovviamente -conclude- in tema di diritti civili e di antiproibizionismo. C'e' da sperare che la lacuna venga colmata, perche' altrimenti il rischio e' di un appiattimento su aspettative piu' 'revanchiste che autenticamente liberali. In piu', totale assenza di indicazioni circa i concreti strumenti di lotta, nel quotidiano della battaglia politica: solo appelli a Berlusconi perche' si muova lungo le linee offertegli. Un po' poco, francamente''.

(Pol/As/Adnkronos)