CINEMA: DELLE PIANE RE PER I FRATELLI AVATI
CINEMA: DELLE PIANE RE PER I FRATELLI AVATI
''ATTORE VERO GRAZIE A PUPI''

Cattolica, 8 lug. -(Adnkronos)- Carlo Delle Piane re per i fratelli Pupi e Antonio Avati, produttori del film di Luciano Gaudino ''Io e il re'', in cui Delle Piane recita la parte di Vittorio Emanuele III. ''Fisicamente siamo della stessa taglia -racconta l'attore, al Mystfest dove ha preso parte ad un omaggio a Pupi Avati- per questo mi hanno scelto. 'Io e il re' -prosegue- narra di 24 ore della fuga di Vittorio Emanuele verso l'Abruzzo; una fuga durante la quale il monarca si ferma a casa di alcuni amici, sconvolgendo il ritmo di vita quotidiano di una famiglia e soprattutto quello di una bimba, attraverso gli occhi della quale viene raccontata tutta la storia''.

Le riprese di ''Io e il re'' sono terminate da una ventina di giorni, e il film, il cui cast comprende anche Laura Morante, Franco Nero e Philippe Leroy, uscira' a settembre. Delle Piane a Cattolica e' uno dei protagonisti della retrospettiva ''L'horror gotico padano di Pupi Avati'', una rassegna dedicata al primo periodo di produzione del regista emiliano da ''Balsamus, l'uomo di Satana'' del 68 fino a ''Zeder'' dell'83 passando da ''La casa dalle finestre che ridono'' del 76.

Al Mystfest con i fratelli Avati, Gianni Cavina, Lino Capolicchio e altri protagonisti di quel periodo, Delle Piane racconta: ''non so se si puo' considerare Avati autore horror nel vero senso della parola. Certo e' che nei suoi film c'e' sempre una vena di follia. E' vero -aggiunge- 'La casa dalle finestre che ridono' e' un film horror nel senso stretto del termine, e anche molto riuscito. (segue)

(Gmg/Pn/Adnkronos)