CUSTODIA CAUTELARE: PROTESTA PER DETENUTI MALATI
CUSTODIA CAUTELARE: PROTESTA PER DETENUTI MALATI

Roma, 12 lug. (Adnkronso) - ''La legge sulla riforma della custodia cautelare ignora completamente il dramma dei detenuti malati. Si discute, e litiga, tra i partiti, se evitare o meno il carcere a qualche delinquente e tangentista in piu': silenzio invece sui paraplegici, gli ammalati di tumore, di aids, che riempiono le carceri -vadano i politici, per una volta almeno a Poggio Reale, dove siamo stati di recente con Sgarbi, per capire la dimensione della tragedia''.

A fare questa denuncia e' Franco Corbelli, leder dei diritti dei detenuti. ''C'e' una proposta di legge, fortemente umanitaria, presentata dall'on. Vittorio Sgarbi a favore dei detenuti ammalati che un paese civile non puo' non considerare, dichiara Corbelli. Prevede tra l'altro: perizie d'ufficio per detenuti gravemente malati e, entro 48 ore, arresti domiciliari o ospedalieri per i casi di acclarata incompatibilita' col regime carcerario; visita quotidiana di un'ora per i detenuti ricoverati e assistenza per 24 ore per chi in carcere subisce un'operazione. Se queste sacrosante richieste non saranno accettate riprenderemo con le nostre clamorose proteste, come abbiamo fatto, dovunque e da soli, per un anno''.

(Com/As/Adnkronos)