ELETTROSHOCK: COMITATO BIOETICA VALUTA SOSPENSIONE
ELETTROSHOCK: COMITATO BIOETICA VALUTA SOSPENSIONE

Roma, 12 lug. -(Adnkronos)- La sospensione cautelativa della terapia con elettroshock sara' argomento di votazione della seduta plenaria del Comitato Nazionale di Bioetica di dopodomani, sotto la Presidenza del professor Francesco D'Agostino. Oltre a quello sull'elettroshock, saranno oggetto di votazione e quindi di emanazione di parere, altri due documenti: sull'etica dell'ambiente e sui problemi bioetici della fine della vita umana.

''Sull'elettroshock -ha spiegato D'Agostino all'Adnkronos- sono due le opinioni che verranno sottoposte alla seduta plenaria del Comitato e vedremo quale verra' approvata. Una di queste suggerisce comunque una sospensione cautelativa della terapia, l'altra afferma di non poter ritenere fondata una richiesta di questo tipo, ma chiede di far accompagnare ogni pratica di elettroshock dal parere del comitato etico''.

''Secondo quelli che aderiscono a quest'ultima opinione -dice il Presidente del Cnb- le indicazioni vanno lasciate ai terapeuti, ma sottolineano che per il grande impatto emotivo, non solo sul paziente, ma anche sull'ambiente familiare di questo tipo di terapia e' opportuno che ci sia un particolare controllo etico essendo una terapia che va al di la' della prassi ordinaria. Cosi' i comitati etici ospedalieri avranno il compito di dare valutazioni per attivita' terapeutiche di frontiera''.

''Il Comitato -conclude D'Agostino- ha avuto da parte del consigliere verde Athos De Luca l'invito ad emanare un parere in materia. Abbiamo raccolto questo invito, abbiamo lavorato sei mesi ed il parere e' stato elaborato in queste due linee. Ora bisogna verificare se ce n'e' una prevalente sull'altra o se, in ipotesi, verranno bocciate entrambe''.

(Ria/Pn/Adnkronos)