MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI

Milano, 12 lug. (Adnkronos) - Potrebbe non essere terminato il braccio di ferro tra Milano ed Hammamet. Altri provvedimenti potrebbero seguire il mandato di cattura internazionale firmato venerdi' scorso dalla settima sezione penale del Tribunale.

I procedimenti ancora alla fase delle indagini e che si riferiscono, per differenti motivi, all'ex leader socialista sono tre. Vi e' il fascicolo relativo a Montedison ed Eni che il sostituto procuratore Francesco Greco starebbe ultimando. Vi sono gli accertamenti in corso sui presunti conti esteri attribuiti all'ex segretario del Psi che nelle prossime settimane potrebbero registrare nuovi sviluppi, sia sul fronte svizzero che su quello orientale.

Se da Hong kong il pool di mani pulite attende a breve una risposta dalle autorita' sulle rogatorie avviate gia' da diversi mesi, sul fronte elvetico si registra un nuovo interrogatorio (avvenuto ieri sera) di Giorgio Tradati. L'ex amico di infanzia di Craxi ha nuovamente risposto alle domande di Francesco Greco sui conti correnti accesi oltre confine e movimentati in piu' direzioni, anche in favore del fratello dell'ex leader Antonio Craxi e di Anja Pieroni. (Segue)

(Cri/Gs/Adnkronos)