RAIUNO: INTERROGAZIONE A GAMBINO SU ''GENERALE PER UNA SERA''
RAIUNO: INTERROGAZIONE A GAMBINO SU ''GENERALE PER UNA SERA''

Roma 14 Lug. (Adnkronos) - Una iniziativa ''cinica e diseducativa'': questo il giudizio con cui quattro deputati del fronte progressista, Boghetta, Rizzo, De Murtas e Vendola, bollano in una interrogazione al Ministro delle poste e telecomunicazioni la trasmissione che Raiuno mandera' in onda dal 25 agosto sotto il titolo ''Generale per una sera'', chiedendo se non sia il caso di intervenire per bloccarla. Il programma, in onda il venerdi', ''comprende una serie di sette film dedicati alle grandi battaglie degli ultimi due secoli al termine dei quali ospiti di volta in volta diversi rileggeranno quegli episodi trasformandoli in war-games''.

Nell'interrogazione si ricordano le recenti immagini della caduta della citta' di Srebenica ''con il loro carico di orrore e di morte'' e si afferma che ''la scelta da parte dell'ente televisivo pubblico di ideare e mandare in onda in questo drammatico contesto una trasmissione siffatta presuppone evidentemente una adesione ad una cultura della guerra tale da poterci giocare come se niente fosse ed una concezione della televisione tale da trasformare anche i fatti piu' crudeli in spettacoli di intrattenimento per voyeurs''. Insomma la ''guerra reale'' diverrebbe ''simulazione virtuale''.

I quattro firmatari dell'interrogazione chiedono dunque al Ministro se non ritenga di ''dover intervenire per bloccare una iniziativa cosi' cinica e diseducativa che prescinde dalle speranze di convivenza pacifica e se non vada sostituita invece con una programmazione che stimoli la riflessione e l'iniziativa riguardo ad ogni situazione di conflitto, ma in particolare per quelle che ci sono piu' vicine anche geograficamente''.

(Inf/As/Adnkronos)