I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Roma. Il colonnella del Sismi Mario Ferraro e' stato ucciso; almeno cosi' la pensa la procura della Repubblica di Roma, che prendera' in esame il caso come omicidio. In questo senso hanno deciso il procuratore aggiunto Italo Ormanni ed il sostituto Nello Rossi, che hanno accolto l'orientamento del procuratore Michele Coiro. In questo caso i magistrati potranno svolgere accertamenti a raggio piu' ampio.

Roma. Aumentano i pentiti. Se al 15 luglio i collaboratori di giustizia risultavano essere 1076, oggi sono in tutto 1091. ''Nel giro di dieci giorni sono infatti cresciuti di 15 unita'''. Lo ha rivelato il procuratore di Firenze Pier Luigi Vigna. ''L'aumento del fenomeno -ha spiegato il magistrato- e' dovuto soprattutto alla caduta della cultura mafiosa originaria''. A proposito degli attentati compiuti due anni fa a Milano, Roma e Firenze, Vigna, oltre a rivelare che ''doveva esserci anche Torino'', ha spiegato che ''lo scopo era di colpire obiettivi di grosso rilievo per indurre lo Stato a rivedere le sue normative''.

Bolzano. Brutto incidente per Reinhold Messner. Lo scalatore si e' infortunato saltando dal muro di cinta del suo castello in val Venosta ed e' stato sottoporto ad intervento chirurgico. Il bollettino medico di Messner parla di ''una frattura esposta di terzo grado al calcagno destro con interessamento vascolare. Si e' reso necessario -prosegue il bollettino- un intervento chirurgico per la ricostruzione e stabilizzazione della frattura''. (segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)