BOSNIA: GRANATA A SARAJEVO, SEI FERITI
BOSNIA: GRANATA A SARAJEVO, SEI FERITI

Sarajevo, 2 set. (Adnkronos) - All'indomani della sospensione dell'operazione ''Deliberate force'' contro gli assedianti serbo bosniaci di Sarajevo, la capitale della Bosnia Erzegovina e' stata teatro oggi di un nuovo attacco, una granata, forse partita da un lanciarazzi, che ha provocato il ferimento di sei persone, quattro delle quali (tra cui due bambini) sono state ricoverate in ospedale in condizioni gravi. Il nuovo attacco e' giunto poche ore dopo il definitivo rifiuto opposto dal leader militare di Pale, il generale Ratko Mladic, alla richiesta delle Nazioni Unite di ritirare l'artiglieria pesante serbo bosniaca oltre il raggio dei 20 chilometri da Sarajevo.

''Non capisco questa pausa -ha commentato amaramente il premier bosniaco Haris Silajdzic riferendosi alla cessazione dei bombardamenti della Nato e della Forza di reazione rapida- I terroristi serbi hanno ripreso il loro sanguinario lavoro''. Salvo nuove stragi come quella costata lunedi' 37 morti al mercato di Sarajevo, si ritiene improbabile un'immediata ripresa di ''Deliberate force'', anche perche' gli Stati Uniti temono che eventuali nuovi bombardamenti richiederebbero di far saltare la mediazione dell'inviato americano Richard Holbrooke, che ha prodotto l'incontro della settimana prossima a Ginevra tra i ministri degli Esteri di Croazia, Serbia-Montenegro (federazione jugoslava) e Bosnia Erzegovina.

(Lun/Pe/Adnkronos)