BOSNIA: HOLBROOKE PARLA DI IMPORTANTI PROGRESSI
BOSNIA: HOLBROOKE PARLA DI IMPORTANTI PROGRESSI
(RIF. N.58)

Bonn, 2 set. -(Adnkronos/Dpa)- Il fatto che Slobodan Milosevic abbia deciso di parlare in nome dei serbo bosniaci rappresenta un ''progresso reale'' nel processo di pace nella ex Jugoslavia. Lo ha dichiarato oggi a Bonn il mediatore americano Richard Holbrooke, secondo cui il mutato atteggiamento del governo di Belgrado ha aumentato le possibilita' di una soluzione politica del conflitto in Bosnia. Allo stesso tempo - ha avvertito il diplomatico americano - non si devono riporre troppe speranze nella conferenza di Ginevra del 7 settembre prossimo, quando al tavolo delle trattative siederanno i ministri degli Esteri di Croazia, Bosnia e Serbia-Montenegro.

Holbrooke era reduce da un incontro con il capo della diplomazia tedesca, Klaus Kinkel, con il mediatore dell'Unione Europea, Carl Bildt, e con alcuni diplomatici del Gruppo di Contatto sulla Bosnia. A loro, il mediatore americano ha ricordato che la priorita' sta nel fissare principi accettabili da tutti i partecipanti alla riunione di Ginevra. Ai giornalisti, infine, Holbrooke, Kinkel e Bildt hanno ribadito che la sovranita' della Bosnia Erzegovina non dovra' per alcun motivo essere messa in discussione.

(Nap/Pn/Adnkronos)