GRASSI: A CONVEGNO A SEATTLE
GRASSI: A CONVEGNO A SEATTLE

Seattle, 2 set. -(Adnkronos)- Vogliono dimostrare al mondo che grasso e' bello i 400 partecipanti all'annuale convegno della NAAFA (Associazione nazionale per l'avanzamento dell'accettazione del grasso), associazione americana fondata 26 anni fa a New York per difendere l'immagine dei grassi. I convegnisti, che rappresentano i 4.000 soci della NAAFA, si riuniranno lunedi' a Seattle, negli Stati Uniti, per discutere dei problemi della ''categoria''. I lavori del convegno saranno intervallati da maratone di danza e da sfilate di moda, strettamente riservate alle persone sovrappeso.

''La NAAFA puo' definirsi un'organizzazione per la tutela dei diritti umani -ha dichiarato la signora Frances White, 160 chili di peso, presidente dell'associazione- i grassi sono trattati con crudelta' anche dai parenti e dagli amici, per non parlare delle continue discriminazioni da parte dei datori di lavoro e delle compagnie di assicurazione di cui siamo vittime. Non a caso lo stato del Michigan sta esaminando una proposta di legge che punisce ogni forma di discriminazione contro i grassi e analoghi provvedimenti potrebbero essere approvati anche dal Massachusetts, dal Texas e dallo stato di New York''. Ma non e' tutto ombre nel mondo degli obesi americani: i soci della NAAFA hanno infatti accolto con sollievo la notizia che l'obesita', secondo alcuni ricercatori, sarebbe determinata da fattori genetici. ''Il che dimostra che il nostro peso e' un fatto naturale -conclude la signora White- non dobbiamo enfatizzare gli aspetti negativi dell'obesita', ma semplicemente accettarci come siamo.''

(Stg/Pn/Adnkronos)