VIETNAM: 50 ANNI FA L'INDIPENDENZA
VIETNAM: 50 ANNI FA L'INDIPENDENZA

Hanoi, 2 set. -(Adnkronos)- Il Vietnam ha festeggiato i 50 anni della sua indipendenza. Le bandiere rosse a cinque stelle hanno sventolato sui tetti di Hanoi mentre migliaia di soldati in uniforme da parata marciavano al passo dell'oca lungo le strade della capitale. Oltre 50mila persone festanti si sono raccolte attorno alla piazza Ba Dinh, dove il 2 settembre di cinquant'anni fa Ho Chi Minh proclamo' l'indipendenza del Vietnam dai francesi.

La storia del Vietnam e' stata sempre segnata dall'esasperata ricerca della propria indipendenza, fattore che ha reso celebre ''l'animus pugnandi'' dei vietnamiti. Il primo ad unificare il paese lungo le frontiere attuali fu nel 1802 l'imperatore Gia Long. In 14 anni di guerra contro i ribelli guidati da tre fratelli conosciuti come i ''figli di Tay'', il futuro imperatore fu costretto a chiedere assistenza militare alla Francia, il cui desiderio di espandere la propria influenza in Indocina era palese. Ma il vero inizio della colonizzazione francese nella regione si ebbe solo quando il successore di Gia, Long decise di cacciare i francesi presenti nel paese e di dichiarare fuorilegge i missionari cristiani. I rapporti che giuNgevano in Europa sui massacri dei missionari rapprentarono il pretesto per Napoleone III, ansioso di costruire un impero in grado di rivaleggiare con le altre potenze europee, per l'invasione del Vietnam nell'estate del 1858.

A partire dal 1867, la Marina francese prese il controllo della regione meridionale attorno al delta del fiume Mekong e creo' la colonia della Cocincina. Dopo vent'anni di violenti combattimenti, l'Indocina francese fini' per inglobare l'Annam (Vietnam centrale), la Cocincina, il Tongking (Vietnam del nord), la Cambogia ed il Laos. (segue)

(Neb/Pn/Adnkronos)