BOSNIA: PROSEGUE RITIRO ARMI PESANTI SERBE (3)
BOSNIA: PROSEGUE RITIRO ARMI PESANTI SERBE (3)

(Adnkronos/Dpa)- Le Nazioni Unite e la Nato si sono successivamente dichiarate soddisfatte per il ritiro -tuttora in corso- delle armi pesanti serbe dalla zona intorno a Sarajevo, e preoccupate per l'incalzante offensiva congiunta croato-musulmana nella Bosnia occidentale. ''Speriamo che gli alleati non mettano in pericolo i negoziati di pace'', ha detto il portavoce dell'Onu Chris Gunness.

L'offensiva musulmana preoccupa anche gli Stati Uniti, che hanno rivolto ai bosniaci un appello alla moderazione. Secondo Mike McCurry, portavoce della Casa Bianca, i musulmani ''non devono risolvere sul campo di battaglia i problemi che crediamo possano essere affrontati con successo al tavolo delle trattative''.

Intanto a Sarajevo, dopo due giorni di consultazioni, il parlamento bosniaco ha approvato il piano di pace dal mediatore statunitense Richard Holbrooke, cui avevano aderito giovedi' scorso il presidente serbo Slobodan Milosevic, il generale serbo bosniaco Ratko Mladic e il leader di Pale Radovan Karadzic. I deputati di Sarajevo hanno chiesto al presidente Aljia Izetbegovic di informare periodicamente il Parlamento dell'andamento dei negoziati di pace.

(Nap/Gs/Adnkronos)