GIAPPONE: CRESCITA DEBOLE NEL SECONDO TRIMESTRE (NUOVO)
GIAPPONE: CRESCITA DEBOLE NEL SECONDO TRIMESTRE (NUOVO)

Tokio, 18 set. (Adnkronos/Jiji) - Nel secondo trimestre del 1995, fra aprile e giugno, l'economia giapponese ha registrato una debole crescita dello 0,8 per cento. Ed anche il trimestre che e' attualmente in corso non sembra dare risultati apprezzabili. Le ragioni del rallentamento, che solo ora si ripercuotono in pieno sull'economia, sono dovute al rafforzamento dello yen durante i primi mesi dell'anno. Nonostante la ripresa dall'inizio di agosto del dollaro rispetto alla valuta giapponese, gli economisti nipponici non credono che sia prossima una stabile crescita. Yuji Shimanaka, un economista dell'istituto Sanwa, ha dichiarato che ''l'economia ha dato il meglio nel primo trimestre ed ora siamo in una fase di moderata recessione''.

Altri economisti, meno pessimisti di Shimanaka, giudicano che la ripresa sara' lenta e che vi sara' bisogno di un intervento della spesa pubblica. L'Agenzia di Pianificazione Economica (Epa) ha rilevato che la crescita del prodotto interno lordo, su base annuale e depurata dall'inflazione, dovrebbe raggiungere il 3,1 per cento. Secondo l'Epa la crescita nel secondo trimestre sarebbe stata guidata dalla domanda interna ed in particolar modo dai consumi privati (piu' 0,8 pc) e dalla spesa per investimenti (piu' 2,5 pc). Secondo Koichi Haji, economista dell'istituto di ricerca Nli, ''la crescita degli investimenti e' un importante risultato, ma bisogna attendere l'effetto dell'apprezzamento dello yen nei primi mesi di quest'anno''. Il contributo della domanda estera netta alla crescita e' stata di meno 0,2 per cento, poiche' le esportazioni sono cresciute del 4,0 pc a fronte del 4,2 pc delle importazioni.

(Red/Pe/Adnkronos)