IRAQ: SUMMIT DEI MINISTRI DEGLI ESTERI DEL GOLFO
IRAQ: SUMMIT DEI MINISTRI DEGLI ESTERI DEL GOLFO

Riad, 18 set. (Adnkronos/Dpa)- I ministri degli Affari Esteri delle sei nazioni del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg) si sono riuniti a Riad per esaminare lo stato delle relazioni con l'Iraq e la situazione politica a Baghdad. I colloqui del Ccg -che riunisce Arabia Saudita, Kuwait, Bahrein, Qatar, Emirati Arabi Uniti ed Oman- sono iniziati oggi nella capitale saudita e dureranno due giorni. I ministri valuteranno anche i recenti sviluppi nei rapporti tra Iraq e Giordania, dove il mese scorso si e' rifugiato l'ex numero due di Baghdad, il generale Hussein Kamel Hassan al-Majid. L'attuale presidente del Gcc, il ministro degli Esteri del Bahrein, lo sceicco Muhammed al-Mubarak, ha rilevato nel suo discorso di apertura a Riad che ''negli ultimi due mesi vi sono stati sviluppi positivi nella cooperazione fra i Paesi del Consiglio'', citando i recenti trattati sui confini fra Oman e Arabia Saudita e fra Oman e Yemen e i colloqui per un trattato di pace che delimiti definitivamente i confini fra Yemen e Arabia Saudita. A Riad si discute anche della Bosnia e si determinera' una linea comune ai sei Paesi per la riunione dei ministri degli Esteri della Lega Araba di questa settimana al Cairo.

(Red/Pe/Adnkronos)