EDITORIA: STORACE CONTRO GADGET NEI GIORNALI DI PARTITO
EDITORIA: STORACE CONTRO GADGET NEI GIORNALI DI PARTITO
PDL PER MODIFICA NORMA RELATIVA A CONTRIBUTI

Roma, 18 Set. - (Adnkronos) - Porta la firma di Francesco Storace la proposta di legge che vuole modificare la legge 7 agosto 1990, n. 250, nella parte relativa ai contributi destinati ai giornali di partito. La proposta prevede che i giornali di partito non possano godere dei contributi pubblici se al lettore, insieme al giornale, viene offerto ''materiale non giornalistico di qualsiasi natura''. L'esempio citato da Storace e' quello del quotidiano 'L'Unita'' che con cadenza settimanale allega alla copia del giornale una videocassetta. La proposta di legge punta sui commi 10 e 11 dell'articolo 3 della legge, che disciplinano la corresponsione dei contributi per i giornali di partito.

''Alla base della legge n. 250 -ricorda Storace- c'e' la volonta' di far crescere e sostenere il mercato delle idee che non potrebbe competere in una logica di profitto. Accade invece -aggiunge l'esponente di Alleanza Nazionale- che si assista -e' il caso de 'L'Unita'', ma potrebbero farlo anche altri- ad una proliferazione delle iniziative promozionali addirittura con la vendita di videocassette: puo' essere consentito che chi gode di finanziamento pubblico possa competere sul piano promozionale con chi di tale sostegno non gode? Evidentemente no, anche perche' si arriva all'assurdo della promozione delle videocassette, anche attraverso spot pubblicitari, in via principale rispetto alla testata. Ovvero -conclude Storace- si vende la videocassetta alla quale e' allegato il giornale''.

(Pol/Zn/Adnkronos)