ELEZIONI: CACCIARI, ''SUBITO GOVERNO POLITICO''
ELEZIONI: CACCIARI, ''SUBITO GOVERNO POLITICO''

Venezia, 18 set. (Dall'inviato dell'Adnkronos Dario Converso)- Massimo Cacciari non ha dubbi: ''Ci vuole subito un governo politico, votato dalla gente''. Il sindaco di Venezia, intervistato a margine di un convegno alla Festa dell'Unita', a chi gli chiede se il cambio di strategia all'interno del Pds, per un patto di fine legislatura ed elezioni quindi a primavera del '96 possa essere legato all'inchiesta sulle Coop rosse, risponde: ''Non penso che qualcuno parli di elezioni nel '96 vincolandole alla storia delle coop rosse. Ci sara' invece qualcuno che ritiene che il governo Dini abbia ancora una serie di provedimenti da assumere, delle cose da fare. Io ritengo invece che per fare le riforme di cui oggi abbiamo estrema necessita', soprattutto a livello di enti locali, sia bene avere subito un governo politico votato dalla gente e che questo sia urgentissimo''. ''Puo' essere -spiega Cacciari- che qualcuno abbia idee diverse dalla mia, ma per me la soluzione migliore e' andare quanto prima alle elezioni''.

Invece sul presunto 'vittimismo' di D'Alema, ieri a conclusione della festa' dell'Unita' a Reggio Emilia a riguardo dell'inchiesta sulle Coop rosse, il sindaco di Venezia risponde: ''non ho avuto il tempo di vedere D'Alema alla tv ne' di leggere i giornali oggi. Io credo comunque che sia sbagliato fare le vittime. Naturalmente ognuno proclama la propria innocenza se ne e' convinto, se ha i dati per suffragarla e questo va benissimo perche' in Italia c'e' ancora, mi pare, la presunzione di innocenza. Cosi' come c'e' una presunzione che i giudici operino in perfetta buona fede sulla base dei dati in loro possesso''.

(Dac/Gs/Adnkronos)