ELEZIONI: ZANI, ORA PENSIAMO ALLA FINANZIARIA
ELEZIONI: ZANI, ORA PENSIAMO ALLA FINANZIARIA

Roma, 18 set. (Adnkronos) - Par condicio, finanziaria, riforma della legge elettorale... L'agenda politica riserva, secondo il coordinatore della segreteria del Pds Mauro Zani, cosi' tanti temi che delle elezioni anticipate ci sara' tempo per tornare a parlarne. Intervistato dall'emittente radiofonica Rtl 102.5, il coordinatore pidiessino precisa inoltre che ''prima delle elezioni si dovra' fare non solo un patto federativo ma anche un patto elettorale tra tutte le forze della sinistra democratica''. Per ora il Pds preferisce pensare ad una legge finanziaria che sia ''molto qualificata socialmente'' e ad una riforma elettorale ''per dare un po' di stabilita' al Paese'' in modo che chi vince ''possa davvero governare per cinque anni''.

Se invece le forze del Polo hanno una strategia diversa, una via c'e': ''ho sentito il capogruppo di Forza Italia Dotti parlare oggi della necessita' di porre fine al governo tecnico dopo la finanziaria. Il governo ha fatto bene, lo abbiamo sostenuto, siamo disponibili a sostenerlo per un altro tratto di strada. Dopo di che ci vorra' un governo politico, ma se Dotti e Forza Italia ritengono di voer interrompere la vita di questo governo, devono solo presentare una mozione parlamentare di sfiducia''.

(Pol/Zn/Adnkronos)