PROCESSO ANDREOTTI: LA DIRETTA FINISCE IN COMMISSIONE RAI
PROCESSO ANDREOTTI: LA DIRETTA FINISCE IN COMMISSIONE RAI
TARADASH, VOGLIO REGOLE CERTE

Roma, 18 set. (Adnkronos) - Della trasmissione televisiva del processo a Giulio Andreotti si occupera' la Commissione di vigilanza sulla Rai. Il presidente Marco Taradash ha deciso infatti di sottoporre la diretta di apertura del processo al senatore a vita (in programma il 26 settembre su Raitre), all'esame dell'ufficio di presidenza della Commissione gia' convocato per domani. Secondo Taradash e' necessario stabilire, una volta per tutte, delle regole per disciplinare la trasmissione dei processi in Tv. ''Sono convinto che debbono esserci delle norme certe per questo tipo di trasmissioni - ha affermato Taradash -. Personalmente non ho mai nascosto la mia avversione per i programmi come 'Un giorno in Pretura' ma, allo stesso tempo, mi rendo conto che c'e' un interesse collettivo sul processo al senatore Andreotti''.

Data la rilevanza dell'avvenimento, ha aggiunto il presidente della Commissione-Rai, ''e' necessario fornire la migliore e piu' estesa informazione possibile, considerando che Giulio Andreotti e' stato ininterrottamente per quattro decenni ai vertici istituzionali del paese. Si conferma la mia opinione che non si puo' fare di un processo un fatto spettacolare, un evento ad uso e consumo della tv''. Percio', secondo Taradash, e' ''indispensabile fare subito una scelta di fondo: o la Rai trasmette integralmente l'intero dibattimento, oppure e' assurdo e inopportuno trasmettere una sola udienza come fosse una semplice inaugurazione o un qualsiasi evento spettacolare''.

(Ruf/Gs/Adnkronos)