FINANZIARIA: GRAVE RIDUZIONE PREVENZIONE ONCOLOGICA
FINANZIARIA: GRAVE RIDUZIONE PREVENZIONE ONCOLOGICA

Roma, 9 ott. (Adnkronos) - ''La finanziaria '96 prevede di ridurre i fondi a 100 miliardi per prevenzione oncologica, Aids, piano sangue: il vasto programma d'azione contro il cancro va totalmente in fumo. A me pare incredibile, al limite dell'assurdo''. E' quanto sostiene il presidente del gruppo parlamentare Federalisti liberaldemocratici, Raffaele Costa.

In Italia -continua Costa- muoiono per tumore 153 mila persone all'anno e se ne ammalano 220 mila. Non e' serio rinunciare a difendersi dal male del secolo. Non mi sono opposto, un anno fa, a 6 mila miliardi di tagli per la sanita'. Ritengo pero' un errore gravissimo questo ingiustificato uso della scure''.

''Fortunatamente -conclude Costa- non limito il giudizio sulla finanziaria a queste voci: perche' se cosi' fosse la tentazione di un voto sfoavrevole sarebbe grande. Mi auguro che il presidente Dini spenda una parola utile anche in questo campo e cosi' il ministro della sanita' Guzzanti. Diversamente provvedero' a ritirare la proposta di legge sulla prevenzione onologica destinata a disciplinare la spesa di fondi, che quasi non ci sono piu''.

(Pol/As/Adnkronos)