GIUBILEO: SI PASSERA' ''DIETRO E SOTTO'' CASTEL SANT'ANGELO (2)
GIUBILEO: SI PASSERA' ''DIETRO E SOTTO'' CASTEL SANT'ANGELO (2)

(AdnKronos)- Alla riunione della Comitato Italo-Vaticano hanno partecipato sia il Presidente delle delegazione italiana, prof. Nicola Scalzini, Sottosegretario alle Aree urbane, sia il Presidente della delegazione dello Stato del Vaticano, Mons. Sergio Sebastiani.

Architetti italiani e stranieri si sono esercitati, nel corso degli ultimi 70 anni, nel trovare una ''soluzione all'occultamento di Castel Sant'Angelo''. Che l'ingresso dell'ex Fortezza (in origine sepolcro imperiale di Adriano) si trovi alla medesima quota del Ponte degli Angeli e' del tutto 'normale' per la gran parte dei romani e dei turisti, ma in realta' se si realizzasse un sottopasso -tutto in tunnel per proteggerlo dalle piene del Tevere- allo scopo di ripristinare gli antichi livelli, stradali e d'accesso al monumento, liberando le pareti 'sommerse' della facciata di Castel Sant'Angelo, il Ponte prospiciente resterebbe quasi sollevato nel vuoto.

Naturalmente per collegare il ponte all'area d'accesso del castello sarebbe sufficiente ripescare dal passato scale o scalette o addirittura un arco medioevale. Ma a convincere i tecnici del Consiglio superiore dei Lavori pubblici sulla necessita' di una diversa ubicazione del sottopasso sarebbe invece proprio la difficolta' di ricostruire un antico scenario: che fine hanno fatto i bastioni dell'ex fortezza? Si trovano davvero sotto l'asfalto o sono stati in gran parte demoliti? (Segue)

(Pal/As/Adnkronos)