MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI (3)
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI (3)

(Adnkronos) - L'avvocato ricorda poi come molti imputati della stessa inchiesta hanno patteggiato i loro reati a dieci giorni l'uno. ''Ma questo folle di un generale -sottolinea il professore- sceglie il silenzio. Pensate che sia cosi' protervo, cosi' cretino da scegliere questa difesa? In realta' si tratta di un cittadino che non ha commesso i reati che gli sono attribuiti''. Per Cerciello l'accusa aveva chiesto otto anni di reclusione. Ora non resta che attendere la decisione del Tribunale, con qualche ritardo: la sentenza, preannuncita per domani, slittera' di qualche giorno ancora.

A Milano, in serata, arriva anche la notizia di una nuova azione disciplinare disposta contro il pm Gherardo Colombo. Dopo l'accertamento disposto sul procuratore aggiunto Gerardo D'Ambrosio (il quale, comunque, non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale) tocca ad un altro degli inquirenti di tangentopoli. Stando a quel che si e' appreso al sostituto procuratore vengono contestati i termini di un interrogatorio fatto un anno fa nel carcere di Regina Coeli, all'ex re delle acque minerali Giuseppe Ciarrapico. ''Lei non mi vuole parlare di Andreotti -avrebbe detto, in sostanza, il magistrato all'indagato- e allora io le dico che siccome e' Pasqua vado in ferie e ci vediamo dopo, a San Vittore''. Inutile tentare di registrare un commento dal magistrato interessato: ''mi dispiace ma non e' mia abitudine commentare fatti di questo tipo''.

(Cri/Pe/Adnkronos)