GENTILE: PROF. TURI, DIFESE GLI EBREI? SI' MA SOLO IN PRIVATO (2)
GENTILE: PROF. TURI, DIFESE GLI EBREI? SI' MA SOLO IN PRIVATO (2)

(Adnkronos) - Se Gentile si dimostro' personalmente solidale con molti intellettuali ebrei tedeschi rifugiati in Italia, aiutandoli a trovare occupazione presso universita' e centri di ricerca, resta il fatto per Gabriele Turi che questo comportamento non avrebbe trovato una corrispondenza pubblica adeguata. A tal proposito lo studioso cita il caso della commemorazione del suo maestro di studi universitari Alessandro D'Ancona, definito dal filosofo ''israelita ma di eccezione'': parole che testimonierebbero un pregiudizio o un allineamento alla politica del regime.

La lettura offerta dal professor Turi non convince l'ebreo tedesco Paul Oskar Kristeller, lo studioso del Rinascimento allievo di Martin Heidegger, che nel '35 Gentile chiamo' alla Scuola Normale di Pisa come insegnante. Intervistato dall'Adnkronos a New York, dove ha insegnato a lungo alla Columbia University, il professor Kristeller (che oggi ha 95 anni) ha dichiarato: ''Gentile si comporto' con me come un vero amico e altrettanto fece, a quanto mi risulta, con tanti altri intellettuali tedeschi fuggiti dalla Germania dopo che nel '33 Hitler scateno' le persecuzioni contro i cittadini di origini ebraica. Gentile mi disse di aver condannato le leggi razziali e di aver difeso la mia persona anche al cospetto di Benito Mussolini''.

Kristeller ricorda che quando alla fine del '38 fu costretto a lasciare la Normale di Pisa, perche' le leggi razziali imponevano l'abbandono dell'insegnamento ai docenti ebrei, Giovanni Gentile ''mi appoggio' con lettere di raccomandazioni che mi aiutarono all'inizio del mio soggiorno negli Stati Uniti, dove mi recai per continuare a lavorare''. Nessun rimprovero da muovere al filosofo fascista? L'anziano studioso non cita l'ambiguita' del comportamento sulle leggi razziali e dichiara: ''Nei confronti di Gentile ho una sola riserva: quel suo discorso di elogio di Hitler pronunciato a Firenze nel '43''.

(Pam/Zn/Adnkronos)