NOBEL: QUELLO DELL'ECONOMIA ALL''EREDE' DI FRIEDMAN
NOBEL: QUELLO DELL'ECONOMIA ALL''EREDE' DI FRIEDMAN

Stoccolma, 10 ott. -(Adnkronos/Dpa)- Con la scelta dell'americano Robert E. Lucas jr. come Nobel per l'economia 1995, l'Accademia reale delle Scienze di Stoccolma ha voluto premiare uno dei piu' importanti innovatori della macroeconomia contemporanea, esponente della corrente neomonetarista, comunemente nota come quella dei ''Chicago boys''. Una scuola di pensiero che negli anni ottanta ispiro' significativamente la politica economica dell'allora presidente americano Ronald Reagan e che si e' scontrata sia sul terreno teorico che su quello politico con la corrente ''neokeynesiana'', piu' attenta alla difesa dello stato sociale e al sostegno della domanda. Il premio, che include una borsa di 7,2 milioni di corone (1,6 miliardi di lire), e' stato istituito in memoria di Alfred Nobel nel 1969 e viene corrisposto dalla Banca di Svezia.

L'Accademia ha voluto premiare Lucas per ''aver sviluppato ed applicato le ipotesi delle aspettative razionali, ed aver quindi trasformato l'analisi macroeconomica ed approfondito le nostre conoscenze nelle politiche economiche''. In pratica per i monetaristi esiste un unico tipo di aspettative, quello legato al comportamento razionale del soggetto economico che tiene conto di tutte le informazioni disponibili. (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)