CINEMA MUTO: ANCHE GARY COOPER A PORDENONE (6)
CINEMA MUTO: ANCHE GARY COOPER A PORDENONE (6)

(Adnkronos) - 8. La sezione Video si presenta in tutta la sua importanza con opere che sono insieme testimonianze sul cinema e studio storico. Fondamentali le opere provenienti da Israele, emozionante il video norvegese che per la prima volta presentera' in Italia le immagini recentemente ritrovate dalla tragica spedizione di Nobile al Polo Nord. Di grande rilievo le tesi sostenuta da storici del calibro di Kevin Brownlow e David Gill nelloro ''Cinema Europe: the other Hollywood''. Proprio una coproduzione Stati Uniti Europa portera' a Pordenone un video di Martin Scorsese e Michael H. Wilson, mentre la Gran Bretagna ne presenta uno con Terry Gilliam e dalla Germania giunge uno studio su Oskar Messter. Naturalmente non e' tutto.

Al di la' delle sezioni in cartellone, figureranno il ritrovato Lubitsch di ''Quand'ero morto''. Un film del 1916, non il primo del geniale regista tedesco, ma la firma piu' antica tra quelle finora ritrovate, un film che la Cineteca di Lubjana -nonostante le richieste di Festival come Berlino e Cannes- ha amichevolmente voluto presentare durnte le Giornate del Cinema Muto: sicuramente uno degli eventi principe di questa edizione 1995. E ancora: cortometraggi recentemente restaurati dal Danske Filmuseum; uno spettacolo teatral-cinematografico che viene dal Quebec, e tanti volumi, grazie all'appoggio editoriale offerto da J. Paul Getty, autentico mecenate di queste Giornate, che il 13 ottobre apriranno i battenti con un ''Grande spettacolo di lanterne magiche e fantasmagoriche'' firmato da Laura Minici Zotti.

(Red/Zn/Adnkronos)