MUSICA: ALESSANDRO HABER, MEGLIO CANTARE CHE FARE L'AMORE
MUSICA: ALESSANDRO HABER, MEGLIO CANTARE CHE FARE L'AMORE

Roma, 2 nov. (Adnkronos) - ''E' meglio, molto meglio, cantare in scena, davanti a un pubblico che ti ascolta che fare l'amore''. Alessandro Haber, 48enne attore tra i piu' apprezzati del cinema italiano, e' fuori di se' dalla gioia per la sua nuova avventura come cantante: per il suo esordio discografico, 'Haberrante', l'attore ha avuto la fortuna di interpretare canzoni scritte appositamente per lui dalla crema della canzone d'autore italiana; a cominciare da Mimmo Locasciulli, produttore del disco. ''Mi e' sempre piaciuto mettermi in discussione -confessa Haber- e questo disco spero rappresenti solo l'inizio di una nuova carriera, quella di cantante, che si affianchera' a quella di attore. E' come se nella mia vita fosse arrivata un'altra donna''. L'attore si guarda intorno: ''No, non vorrei essere frainteso, la nuova donna non e' Locasciulli -scherza- ma la canzone''.

Oltre a Locasciulli, autore di due brani del disco ('Un giorno qualunque' e 'Che fine faro'), altri importanti musicisti hanno messo la loro opera al servizio di Haber: Francesco De Gregori, autore di 'La valigia dell'attore', un brano da cui verra' tratto un video di Alex Infascelli; Goran Kuzminac ('Carolina'), Mario Castelnuovo ('Strega'), Enrico Ruggeri ('Le case'), Giovanni Ullu, ('Fa che non ti manchi la voce'). A completare l'album, tre canzoni scritte da altrettanti cineasti, l'attore Fabrizio Bentivoglio e i registi Virzi' e Papaleo, e una cover di Ivano Fossati ('E di nuovo cambio casa'). (segue)

(Mag/As/Adnkronos)