AUTHORITY: F.I. E PDS INSIEME, MERCOLEDI IN AULA
AUTHORITY: F.I. E PDS INSIEME, MERCOLEDI IN AULA

Roma 4 nov.- (adnkronos) - Mercoledi 8 novembre potrebbe essere il D-day dell'Authority. Almeno e' quanto sperano F.I. e Pds, alleati inediti, nella richiesta di una immediata calendarizzazione del ddl che istituisce l'authority. ''Ho parlato ieri con Luigi Berlinguer dicendogli che, come Forza Italia, abbiamo chiesto la calendarizzazione immediata del provvedimento. E lui mi ha detto che fara' la stessa cosa. Se Pds e F.I. convergono su questo, che poi e' la stessa convergenza di prima del voto della fiducia, mercoledi il provvedimento potrebbe gia' essere in aula'' annuncia il presidente della commissione attivita' produttive della camera, Alessandro Rubino.

E in aula le opposizioni non dovrebbero essere poi molte visto che Rifondazione Comunista ''che ha fatto una battaglia non condividibile ma leale, credo abbia finito le cartucce ''. I 120 emendamenti, eliminati e respinti una quarantina, diventeranno cosi' 80 e, con una ''presidenza ferma entro una mattinata si puo' finire. Se siamo sfortunati- dice Rubino- serviranno due giorni''.

La privatizzazione dell'Enel sembra imboccare cosi' una strada tutta in discesa: subito dopo l'approvazione dell'authority, il ministro dell'industria, Alberto Clo', presentera' alle camere il progetto di riassetto del sistema elettrico e la nuova concessione. Poi, una volta avuto il via libera dall'antitrust, la privatizzazione dell' Enel sara' una realta'. Gia' a gennaio febbraio? Rubino non sembra convinto ''ho sentito annunciare tante date senza fare i conti con le turbolenze del parlamento che non ci credo piu'. Aspettiamo - dice- prima di parlare di date, il riassetto elettrico.

(Lil/As/Adnkronos)