BANCHE: DINI-ROMITI, ACCELERARE PRIVATIZZAZIONE (2)
BANCHE: DINI-ROMITI, ACCELERARE PRIVATIZZAZIONE (2)

(Adnkronos) - ''Mi preme poi sottolineare -ha proseguito il presidente del Consiglio- che se il fine ultimo della privatizzazione delle banche e' accrescerne l'efficienza operativa e allocativa, e' necessario che gli effetti proprietari che si andranno delineando siano funzionali allo scopo se si vuole che le banche esercitino un efficace controllo sul mangement delle imprese affidate, e' necesario che gli stessi manager delle banche siano sottoposti ad un controllo altrettanto efficace''.

''Ma se il controllo delle banche venisse acquisito -ha spiegato Dini- al momento della privatizzazione o successivamente, con mezzi forniti dalle banche stesse, l'efficacia dell'attuale sistema di vincoli patrimoniali a tutela della stabilita' diverrebbe dubbia: il 'capitale netto consolidato' del sistema bancario e dei suoi controllati potrebbe scendere al di sotto dei livelli prudenziali. In un assetto proprietario siffatto, il regime dei controlli che l'azionista deve esercitare sul management bancario e che le banche devono esercitare sui propri affidati entrerebbe in una sorta di corto circuito vanificando una delle stesse finalita' del processo di privatizzazione. (segue) (Dac/Pn/Adnkronos

null