ALGERIA: UCCISO LEADER DELL'OPPOSIZIONE
ALGERIA: UCCISO LEADER DELL'OPPOSIZIONE

Algeri, 4 nov. (Adnkronos/Dpa)- Un alto esponente dell'opposizione algerina, Embarek Mahiou, membro del comitato esecutivo del Fronte delle forze socialiste (Ffs) di Hoceine Ait Ahmed, e' stato assassinato a colpi d'arma da fuoco da ignoti attentatori nei pressi della sua abitazione ad Algeri. Fonti dell'Ffs -partito che era giunto secondo dopo l'oggi clandestino Fronte islamico di salvezza (Fis) nelle annullate elezioni del dicembre del 1991- informano che Mahiou e' stato ucciso verso le 10,00 di mattina nel quartiere di Kouba mentre si apprestava a salire in automobile insieme ad un cugino, il quale ha patito un infarto al momento dell'attentato ed e' morto poco dopo in ospedale. Mahiou lascia una moglie inferma e due figli gemelli di 15 anni. Firmatari della ''Pattaforma di Roma'' firmata lo scorso 13 gennaio nella sede della Comunita' di Sant'Egidio, l'Ffs, il Fis, l'ex partito-Stato Fronte di liberazione nazionale (Fln) e tutte le altre formazioni politiche importanti dell'Algeria boicottano le presidenziali indette per il 16 novembre dal regime militare presieduto dal Liamine Zeroual, generale che ha peraltro gia' ipotecato le elezioni.

(Lun/As/Adnkronos)