POLONIA: CHI SONO I CANDIDATI MINORI (3)
POLONIA: CHI SONO I CANDIDATI MINORI (3)

(Adnkronos)- A destra di Walesa e della Gronkiewicz-Waltz sono tanti i candidati, ma l'unico degno di nota e' sicuramente Jan Olszewski, ex presidente del Consiglio nel 1991. Olszewski, che negli anni Ottanta era stato uno degli avvocati dell'opposizione al regime comunista, conta oggi sull'appoggio dell'ala piu' radicale e populista di Solidarnosc e dei partiti minori della destra, mentre il suo atteggiamento poco cattolico non ne fa uno dei candidati piu' amati dalla Chiesa. La sua immagine e' pero' offuscata da uno scandalo che scoppio' proprio nel 1991, obbligandolo a rassegnare le dimissioni, nel quale risultava aver avuto rapporti non molto limpidi con la polizia segreta del generale Wojchek Jaruzelski.

Fra i candidati piu' pericolosamente folcloristici c'e' Andrzej Lepper, un ex contadino che ha fondato l'''Autodifesa rurale'', un movimento che difende gli interessi degli agricoltori con metodi anche violenti, ad esempio i blocchi stradali con i trattori, e che tradisce un atteggiamento antisemita e filorusso. Il suo bersaglio preferito sono le banche, ''sicuramente in mano agli ebrei, che affamano i contadini''.

Infine un altro antisemita, il neonazista Boleslaw Tejkovski, che e' arrivato ad accusare persino papa Giovanni Paolo II di ''essere in combutta con l'internazioanle sionista''. La sua popolarita' e' comunque circoscritta ad un elettorato di giovanissimi ''naziskin'' disoccupati.

(Red/As/Adnkronos)