RUSSIA: CERNOMYRDIN FA MARCIA INDIETRO
RUSSIA: CERNOMYRDIN FA MARCIA INDIETRO

Mosca, 4 nov. (Adnkronos)- Viktor Cernomyrdin fa marcia indietro. Il giorno dopo aver visitato in ospedale a Mosca l'infermo presidente Boris Elstin, ricoverato per un'ischemia lo scorso 26 ottobre, ed aver annunciato di avere avuto la delega per il ''coordinamento'' dei ministeri chiave degli Esteri, della Difesa, degli Interni e della Sicurezza, il premier russo ha tenuto una conferenza stampa per smentire tutto. ''Il presidente rimane in controllo del Paese ed i 'ministeri di potere' rimangono direttamente subordinati al presidente anche durante la sua degenza in ospedale'', ha detto Cernomyrdin in una dichiarazione destinata ad alimentare ulteriormente i dubbi su chi sia realmente al potere al Cremlino.

Il premier si e' addirittura premurato di denunciare le ''interpretazioni false'' date alle sue parole dai mezzi d'informazione occidentali, precisando che durante l'incontro in ospedale ''e' stato discusso solo un aumento del mio carico di lavoro in connessione con la malattia di Boris Eltsin, e nient'altro''. Poche ore prima anche il portavoce presidenziale aveva seccamente smentito le notizie relative ad un trasferimento dei poteri a Mosca al premier gradito all'Occidente: ''Il presidente russo continua ad adempiere pienamente ai suoi obblighi costituzionali e tutti i 'ministeri di potere' sono sotto il suo diretto comando -aveva dichiarato Sergei Medvedev- Il premier dovra' solo lavorare piu' sodo mentre il presidente rimane in ospedale. E' questo il preciso significato delle dichiarazioni di Cernomyrdin e ogni altra interpretazione non ha nulla a che fare con la realta'''.

(Lun/As/Adnkronos)