SUDAN: BRITANNICI AFFRANCANO SCHIAVI
SUDAN: BRITANNICI AFFRANCANO SCHIAVI

Londra, 4 nov. (Adnkronos)- Un organismo umanitario britannico, la ''Christian solidarity international'' (Csi), ha reso noto di avere affrancato 22 schiavi cristiani in Sudan, donne e bambini, riacquistandoli ai ''proprietari'' musulmani della localita' meridionale di Nyamlell dietro compenso di cinque vacche a ''liberto'', per una spesa complessiva di 10mila sterline (circa 24 milioni di lire). ''Non potevo certo lasciare questa gente pensando che avremmo potuti aiutarli'', ha raccontato al 'Times'' di Londra la baronessa Caroline Cox, membro di una equipe della Csi appena tornata dal Sudan meridionale. Tra gli affrancati figurano due fratelli, Bol Kuol, 13 anni, e Deng Kuol, 6 anni, il primo sequestrato insieme alla madre incinta del secondo nel 1988 dalle milizie islamiche lanciate a razziare il Sudan meridionale dal governo del premier Sadiq al Mahdi, rovesciato nel giugno del 1989 nel golpe militare islamico attuato dal generale Omar el Beshir, attuale capo dello stato del Sudan.

(Lun/As/Adnkronos)